Comunione

La vita del cristiano non si svolge unicamente nella comunione con chi professa il medesimo credo. In fondo, la maggior parte della vita consiste in attività quotidiane: scuola, formazione professionale o studio, attività lucrativa e vita di famiglia, degenza in ospedale o vita nel ricovero per anziani. Anche i cristiani neo-apostolici sono pienamente integrati nella vita, a contatto con vicini di casa, con colleghi e con il coniuge.

La fede deve essere integrata anche nella vita quotidiana. La meta della fede determina la nostra viva comunione. Questo viene vissuto soprattutto nei servizi divini, ma anche nei molteplici incontri tra i credenti di ogni età. Avere comunione significa: credere e sperare insieme, sostenersi nel dolore e condividere le gioie, essere a disposizione l'uno dell'altro, stimarsi a vicenda e intercedere uno per l'altro, insieme ascoltare la parola di Dio e celebrare la Santa Cena. Con altre parole: insieme, fare esperienze divine.