Chiesa Neo-Apostolica in Italia

L'amministrazione nell'area d'attività dell'apostolo di distretto

Perché la Chiesa possa svolgere il suo incarico, ha bisogno di un contesto giuridico, organizzativo e amministrativo adeguatamente regolato. L'adempimento dell'incarico di missione richiede prestazioni nel campo di cura delle anime e prestazioni di supporto, le quali a loro volta presuppongono i necessari sostegni materiali. Le prestazioni sono devolute tramite sacrifici facoltativi di denaro, tempo e impegno da parte dei membri della Chiesa nei distretti e nelle comunità.  

L'amministrazione della Chiesa Neo-Apostolica nell'area d'attività dell'apostolo di distretto Fehlbaum conta circa 60 collaboratrici e collaboratori (impieghi a tempo pieno e a tempo parziale), nella sede principale di Zurigo e nei segretariati in Svizzera e negli altri paesi. Loro sono competenti per le questioni amministrative di circa 400 comunità con approssimativamente 57'000 membri in 15 nazioni. Oltre a questo, però, soprattutto l'operare a titolo parziale o onorifico dei membri e degli ecclesiastici della Chiesa Neo-Apostolica rappresenta la base di un'istituzione funzionante. 

L'apostolo di distretto Markus Fehlbaum – il più alto ecclesiastico della rispettiva area di attività e contemporaneamente Presidente della Chiesa regionale Svizzera – è subordinato al sommoapostolo e con ciò integrato nell'organizzazione della Chiesa Neo-Apostolica Internazionale. 

La funzione dell'apostolo di distretto racchiude i due ambiti di assistenza spirituale e di amministrazione. Nell'assistenza spirituale lo affiancano gli apostoli e vescovi con i loro ecclesiastici nei distretti e nelle comunità, sostenuti da un segretariato centrale sotto la direzione dell'anziano di distretto Thomas Deubel. 

L'amministrazione dell'area d'attività dell'apostolo di distretto, con il direttore amministrativo, il sacerdote Roger Brülisauer, sostiene i segretariati nei diversi paesi.