Chiesa Neo-Apostolica in Italia

News Chiesa regionale Italia

A Milano la prima visita dell’apostolo Rolf Camenzind
26.07.2017 / Milano-Centro
Mercoledì 26 luglio 2017 il nuovo apostolo visita la fratellanza del distretto Italia Nord-Ovest a Milano. Dispensa per la prima volta il dono dello Spirito Santo e consacra quattro nuovi ministri.

Sono passati appena tre giorni dalla consacrazione, nel ministero di apostolo del vescovo Rolf Camenzind; domenica 23 luglio, a Barcellona (Spagna) il sommoapostolo Jean-Luc Schneider, con l’imposizione delle mani, gli ha affidato questo nuovo ministero. Il nuovo apostolo sostituisce l'apostolo Suter, andato a riposo nella stessa occasione, per la cura di Spagna e Cuba, e solleva l’aiutante dell’apostolo di distretto Zbinden dalla cura di Italia e Ticino. 

L’apostolo ha scelto dunque Milano – invitate tutte le comunità del distretto Nord-Ovest – per officiare il primo servizio divino nel nuovo ministero e si è presentato nella comunità carico di ricchi doni.

Quale testo biblico ha letto il versetto 13 del capitolo 4 degli Atti degli apostoli: ”Essi, vista la franchezza di Pietro e di Giovanni, si meravigliavano, avendo capito che erano popolani senza istruzione; riconoscevano che erano stati con Gesù”.

L’apostolo ha dapprima sottolineato come Dio sia una certezza ed un punto di riferimento per tutti noi. Nel testo biblico si parla di Pietro e Giovanni, i quali furono arrestati e portati davanti ai capi del popolo ed agli anziani. Essi, durante l’interrogatorio, si dimostrarono semplici e fermi nel professare la propria fede. Anche noi dobbiamo essere semplici ed umili davanti a Dio, nell’accettare la Sua volontà e nel professare la nostra fede al prossimo. I due apostoli erano lì per via di Gesù, ma la loro fede è stata premiata e benedetta. Pietro e Giovanni hanno anche avuto il coraggio di testimoniare la propria fede con franchezza e questo non sempre è facile.

Grazie all’operare dello Spirito Santo, in ogni servizio divino, abbiamo la possibilità di incontrare Gesù e ne riceviamo grandi forze. Anche noi, se ci rendiamo bene conto che Dio è sempre con noi, saremo semplici, fermi nella testimonianza e accetteremo anche con pace ciò che proviene da Gesù.

Un fratello ed una sorella della comunità di Trezzano sul Naviglio (Mi)  nel nome della Trinità divina hanno poi ricevuto il dono dello Spirito Santo. Anche essi ora fanno parte del popolo di Dio e si preparano al Suo ritorno professando con semplicità e fermezza la propria fede.

La comunità di Milano poi ha ricevuto nuove forze ministeriali: due diaconi sono stati consacrati nel ministero di sacerdote e due fratelli hanno accettato di servire la comunità nel ministero di diacono. A loro è affidato, tra l’altro, il compito di annunciare il Vangelo con la stessa fermezza dimostrata da Pietro e Giovanni.

Per ultimo, l’apostolo ha voluto congedare dalla comunità di Milano il diacono Matteo Camenzind, che fa ritorno nel proprio paese (Svizzera). 

Un canto finale dei bambini – che prima del servizio divino hanno dato un particolare benvenuto all’apostolo – ha posto fine a questa memorabile serata.