Chiesa Neo-Apostolica in Italia

News Chiesa regionale Italia

L’apostolo di distretto a Roma
10.12.2017 / Roma
La comunità neo-apostolica di Roma riceve di nuovo un proprio conducente.

Domenica mattina 10 dicembre 2017 la comunità di Roma ha ricevuto la visita di due apostoli e molti altri regali, quasi un anticipo dell’imminente festa di Natale.

Il coro ha fatto l’inizio cantando in lingua argentina l’inno Come se fosse l’ultimo servizio del Signor intonando in tal modo la comunità alla predica che è seguita. L’apostolo di distretto Markus Fehlbaum, accompagnato dall’apostolo Rolf Camenzind, ha celebrato il servizio divino con la parola biblica in Marco 1, 2-3: «Ecco, io mando davanti a te il mio messaggero a prepararti la via...Voce di uno che grida nel deserto: "Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri"». Ad ascoltarlo vi erano la comunità di Roma e quelle di Ladispoli e Nocera Umbra.

Il glorioso futuro
Il servizio divino ha ricordato il glorioso futuro che sta davanti ad ogni figlio di Dio, invitando a non farsi distogliere dalla necessità di prepararci in tal senso, ma occupandoci di liberare la strada che ancora ci separa dal ritorno di Cristo da ogni ostacolo e possibile deviazione.

Fondamentale è curare la comunione fraterna, lasciando spazio alla pace spesso minata da piccoli e grandi litigi che hanno come unico scopo quello di dividere. Seguendo Cristo noi possiamo conoscere la grande forza dell’amore, quello che solo lui può donare e che è molto diverso da quello che conosciamo noi uomini abituati alla via facile, quella di chi ama chi gli fa del bene...

Allora è possibile anche conoscere la vera gioia che è propria di chi impara a vivere il Vangelo in ogni occasione della sua vita imparando ad essere sensibile alle necessità del prossimo e della comunità.

Hanno servito all’altare, contribuendo alla predica, l’apostolo Camenzind, l’anziano Prisco e l’evangelista di distretto Bartoli.

L’emozione ha raggiunto un picco particolare con il festeggiamento della Santa Cena per la comunità, ma anche e soprattutto nel momento di incontro con l’eternità mediante la dispensazione della Santa Cena anche per i defunti.

Il nuovo conducente
L’apostolo di distretto ha in seguito sollevato l’evangelista di distretto Bartoli dall’incarico di conducente per la comunità di Roma svolto ad interim nel corso degli ultimi dieci mesi. Poi ha proceduto all’ordinazione del nuovo evangelista di comunità, ministero affidato al sacerdote Marco Romano, il quale è stato nel contempo incaricato quale nuovo conducente della comunità di Roma.

Al coro il punto finale, che ha cantato ancora in lingua argentina l’inno preferito dell’apostolo di distretto En la gloria eterna. Ai saluti e alle foto è seguito ancora un momento di convivialità: al piano sottostante era stato preparato un ricco aperitivo che è stato cornice di condivisioni, domande e saluti. Una domenica veramente ricca di doni e benedizioni.