Chiesa Neo-Apostolica in Italia

News Chiesa regionale Italia

Servizio divino di festa nella comunità di Spiez
05.11.2018 / Spiez
L'apostolo di distretto Jürg Zbinden ha celebrato il servizio divino per i defunti nell'Oberland bernese. L'apostolo Thomas Deubel e il vescovo Thomas Wihler lo hanno accompagnato.

Domenica 4 novembre 2018, l'orchestra della comunità ha suonato come preparazione prima del servizio divino. L'apostolo di distretto Zbinden ha elaborato la parola tratta Giuda, 20-21: „Ma voi, carissimi, edificando voi stessi nella vostra santissima fede, pregando mediante lo Spirito Santo, conservatevi nell'amore di Dio, aspettando la misericordia del nostro Signore Gesù Cristo, a vita eterna."

Il cordiale benvenuto dell'apostolo di distretto alle comunità presenti (Spiez, Visp e Zweisimmen), come pure agli ospiti invitati, è valso anche ai defunti. Che il buon Padre possa illuminare tutti gli ambiti dell'aldilà. L'inno iniziale: „Che meraviglia, che beatitudine essere con Gesù …“ deve essere inteso nel giusto senso e non cantato così come viene. Gesù non ci è sconosciuto, ma è l'amico della nostra anima. Egli ci dà tutto il necessario per salvare la nostra anima; egli è in mezzo a noi e ci vuole prendere nelle sue braccia.

Riprendendo la parola biblica: „Ma voi, carissimi…“, domanda Jürg Zbinden: interpretiamo così come scritto? Le anime devono precepire ciò. Ciò deve provocare un cambiamento in noi, dato che siamo stati formati dall'amore di Dio. Che cosè la „fede ognissanta“? la fede nella Trinità divina, anche in coloro che portano avanti la missione divina. La fede è un regalo di Dio. Vogliamo mettere da parte i nostri pareri, affinchè il Vangelo possa rivelarsi.  Egli ci ispira, ci aiuta a sormontare gli ostacoli. Non possiamo percepire tutto con i nostri sensi, crediamo pertanto! Possiamo utilizzare anche il materiale da costruzione divino: la preghiera, l'amore verso Gesù Cristo e la speranza.

Apostolo Thomas Deubel: Oggi non è solamente un giorno triste, è pure un giorno di gioia. Molte preghiere sono salite al cospetto di Dio, che questo possa essere visibile.

Vescovo Thomas Wihler: Non dobbiamo domandarci: è così come lo udiamo? Vogliamo recarci verso gli uomini, prendere in mano la fede e i cuori e distribuire misericordia.

Dopo la celebrazione della Santa Cena e il perdono dei peccati, il coro ha cantato un inno appropriato preparando la via all'apostolo di distretto per invitare le anime dell'aldilà a usufruire dei sacramenti (ricezione dei Battesimi d'acqua e di Spirito, e la Santa Cena). Per i defunti hanno ricevuto la Santa Cena l'anziano di distretto Werner Jöhr e il conducente di comunità, il sacerdote Simon Landmesser. Hanno concluso questi momenti toccanti il pianoforte e un flauto.

Vogliamo fare nostra convinzione la volontà amorevole di Dio.